ARDESIA

"...pietra turchina nerastra che si stacca in lamine per servire di copertura alle fabbriche. ╚ una specie d'argilla che divien dura esposta all'aria. Si pretende che da Ardes nell'Irlanda siasi tratta la prima ardesia, e ne abbia acquistato il nome. La pi¨ nera e la pi¨ lucente Ŕ la pi¨ solida. In Francia e specialmente in Angers ve n'Ŕ tanta che s'impiega nella costruzione de' muri. Anche il Genovesato ne dÓ molta; e dal paese di Lavagna vien chiamata la Lavagna".

[Tratto da Dizionario delle Belle Arti e del Disegno, di Francesco Milizia, Stamperia Cardinali e Frulli, 1826]

"Aveva smesso di nevicare ma il cielo era una bassa coltre color ardesia stesa sul parco ammantato di bianco e sul castello i cui tetti spioventi scintillavano di ghiaccioli."

[Tratto da Liszt - Ti mander˛ i miei angeli di Maria Santini, Simonelli Editore, ISBN 8886792425]

"All'inizio delle vacanze di Natale, Kevin disse che voleva portare un regalo alla "signora degli uccelli". Compr˛ con i suoi risparmi un dolce con la glassa al cioccolato, e visto che il giovedý Jim andava al mercato, lui e Lewis scelsero un giovedý per portarlo alla Rocca. Nuvole di ardesia rotolavano sulla collina mentre i due si facevano strada attraverso le recinzioni. Il vento frustava la superficie dello stagno."

[Tratto da Sulla collina nera di Bruce Chatwin, Adelphi Editore, ISBN 8845912159]

"La cattedrale della stazione si ergeva su un grosso lastrone di pietra color ardesia che fluttuava nello spazio vuoto e crepuscolare."

[Tratto da Lo specchio nello specchio di Michael Ende, Longanesi Editore, ISBN 8830406031]

"Non aveva mai notato, con quell'intensitÓ, il paesaggio normanno cosý unico con le affascinanti e meravigliose case a colombage, protagoniste della campagna, dalle splendide facciate che alternano il legno all'intonaco, la pietra al mattone, con i tetti spioventi di pagnia o ardesia, molto spesso abitate, oltre che dai locali, anche dai parigini che vengono per passarvi il week-end od una lunga vacanza, pieno com'Ŕ di tutto: splendida campagna verdissima, meravigliose distese di alberi di mele profumate e colorate, chilometri e chilometri di spiagge fra le pi¨ belle della Normandia, pur se quasi invivibili, se non in pochi tratti, a causa di quel terribile vento che tutto spazza, e di quel gelo incredibile padrone del blu."

[Tratto da Tutti i colori del blu di Mariateresa Cupane, ARPANet Editore, ISBN 8874260091]